Varese News

Occupa una casa in costruzione a Lonate Pozzolo, senzatetto 42enne denunciato

I residenti di via Adamello hanno segnalato il via vai di persone intorno ad un edificio non completato. La Polizia Locale ha trovato un uomo: "Ho perso il lavoro"

Lonate Pozzolo generica

Occupa una casa abbandonata (forse non da solo) e finisce sgomberato e denunciato dalla Polizia Locale dell’Unione di Lonate Pozzolo e Ferno.

Nella prima mattinata di giovedì 19 agosto, gli agenti della Locale sono intervenuti in via Adamello nella frazione di sant’Antonino di Lonate, in seguito a diverse segnalazioni da parte di alcuni residenti che avevano notato un via vai di persone che accedevano ad un immobile in evidente stato di abbandono ricoperto folta vegetazione.

Gli agenti, all’interno della struttura, non ancora completata, hanno sorpreso mentre dormiva un uomo che ne aveva adibito un vano a dormitorio occupandolo con un letto, fornellino per cucinare e con numerosi abiti sparsi sul pavimento. Le finestre erano state oscurate con teli.

La persona è stata identificata come un cittadino marocchino, proveniente da Busto Arsizio, 42enne senza fissa dimora: ha dichiarato di aver perso il lavoro e si era trasferito nella casa in costruzione su consiglio di un amico.

La persona, accompagnata al Comando della Polizia Locale, è stata poi condotta alla Polizia Scientifica del Commissariato di Gallarate per essere sottoposta a foto segnalamento.
L’uomo è stato denuniciato alla procura di busto Arsizio per il reato di invasione di edifici e violazione delle norme in materia di immigrazione.

Dell’accaduto venivano informati i proprietari dell’immobile i quali procedevano a sporgere querela contro il cittadino straniero. Sono stati inoltre invitati a mettere in sicurezza l’immobile al fine di prevenire altre intrusioni.

«Gli operatori della Polizia Locale, al Comando del dott. Emanuele Mattei – commenta l’assessore alla Sicurezza dell’Unione e Sindaco di Ferno Filippo Gesualdi – stanno intensificando l’attività di controllo del territorio in particolare in tema di sicurezza urbana e degrado raccogliendo le segnalazioni dei cittadini ed intervenendo, soprattutto in quelle aree del territorio dell’Unione, che sono meta di soggetti senza fissa dimora, di stranieri clandestini o irregolari, spesso pregiudicati e dediti al  consumo o al traffico di stupefacenti e che occupano abusivamente gli edifici abbandonati o trascurati in qualche modo dai proprietari».

Sottolinea il Comandante della Polizia Locale: «È sempre più proficua la collaborazione anche con le altre Forze dell’Ordine per arginare tale fenomeno che contribuisce, tra l’altro, ad aumentare nei cittadini la percezione di insicurezza. Così come si sta operando per prevenire la presenza di prostitute e transessuali che si prostituiscono nelle zone adiacenti all’Aeroporto di Malpensa».

Il sindaco di Lonate Pozzolo e Presidente dell’Unione Nadia Rosa ha commentato: «Prosegue in maniera costante l’attività della Polizia Locale nello svolgimento del proprio lavoro sul territorio di Lonate Pozzolo. Approfitto per ringraziare le altre Forze dell’Ordine che collaborano quotidianamente in maniera preziosa con la Polizia Locale, con competenza e senza troppi clamori mediatici».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore