Nasce la società per le infrastrutture delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina

A sei anni di distanza dall'ultimo grande evento mondiale, l'Expo, ora la Lombardia si prepara insieme a Veneto e Trentino-Alto Adige ad affrontare una nuova sfida: firmata l’intesa per la nascita della società dedicata

Generica 2020

A Milano si stanno mettendo le basi per le nuove infrastrutture legate alle olimpiadi invernali, quelle del 2026 che vedono come “titolari” Milano e Cortina.

«Oggi a Roma un passaggio molto importante in proiezione dei Giochi Olimpici invernali 2026. Con tutti i soggetti coinvolti nella partita abbiamo firmato l’intesa per la nascita della società ‘Infrastrutture Milano Cortina 2020-2026 S.p.a.’» dice il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Al tavolo c’erano il Ministro dei trasporti e infrastrutture Enrico Giovannini, Filippo Giansante in rappresentanza del Ministero dell’Economia e delle Finanze, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Maurizio Fugatti e il vicepresidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Daniel Alfreider.

«Grazie a questo atto e alla concreta condivisione istituzionale, diventiamo pienamente operativi», aggiunge Fontana, che ha firmato affiancato dall’assessore alle infrastrutture Claudia Maria Terzi

«Sono molto soddisfatto per il lavoro svolto con il nuovo Governo perché oggi completiamo un percorso lungo e complesso”. “Ora abbiamo l’obiettivo di realizzare rapidamente le opere infrastrutturali necessarie. Ci aspetta un lavoro intenso, ventre a terra. E mai come in questo momento – conclude il governatore – è fondamentale essere uniti e coesi”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore