Ludovico Aldasio, il “Good Morning Man” da due milioni di follower è di Lonate Pozzolo

Ventidue anni, nato e cresciuto nel Varesotto, il giovane influencer ha trovato un modo divertente per augurare il buongiorno ai suoi seguaci ed è stato scelto da Unicef per la campagna Covax

Ludovico Aldasio influencer

Su Instagram è conosciuto come “The Good Morning Man”.  Nella vita reale è Ludovico Aldasio e con oltre due milioni di follower è l’influencer più seguito della provincia di Varese. Ventidue anni, nato e cresciuto a Lonate Pozzolo, ama definirsi un creatore di contenuti. Sul suo canale, infatti, ogni giorno, trova un modo diverso e originale per augurare il buongiorno ai suoi seguaci, utilizzando espressioni di lingue di tutto il mondo.

«Quando la pandemia ci ha costretto al lockdown ho iniziato ad utilizzare di più i social ed in particolare Instagram per le dirette e le interviste. In quel periodo lavoravo all’emittente nazionale televisiva GoTv, ma ovviamente si è fermato tutto», racconta Ludovico. Giorno dopo giorno però, il suo profilo Instagram ha iniziato a macinare numeri e crescere sempre di più, riservandogli un posto in classifica tra gli instagrammer più seguiti.

«Questo progetto è diventato parte della mia realtà professionale e personale. Sono molto contento, anche perché mi permette di fare video divertenti e di farmi conoscere, ma anche perché posso utilizzare i social per mandare messaggi importanti», spiega. Nato nell’epoca dei social, Ludovico ha capito ben presto che il suo canale può avere anche un lato divulgativo relativo a tematiche sociali. Da alcune settimane infatti, è stato scelto come ambasciatore per la campagna Covax di Unicef Italia, per portare le vaccinazioni anche nei Paesi del mondo più poveri. Ma non solo. «Ho voluto promuovere le adozioni e gli aiuti per il canile di Gallarate, ma anche realizzare un video contro il bullismo raccontando la mia esperienza personale. Quando ero più giovane sono stato vittima dei miei compagni di classe. Poter condividere un messaggio contro il bullismo e sapere che può arrivare a chi vive una situazione simile a quella che ho vissuto io, è molto importante. Molti di loro, infatti, mi scrivono e cerco sempre di rispondere a tutti».

La sua carriera lavorativa è iniziata nel mondo della radio, alla web Radio Lupo Solitario (la storica emittente del Varesotto nel periodo in cui aveva già abbandonato l’FM). «Da lì ho iniziato a studiare e seguire corsi per migliorarmi. Sono così riuscito ad ottenere un programma in una emittente regionale in FM di Milano», racconta. Poi è arrivata la conduzione Tv e ora il suo progetto social: «Credo che l’importante sia non smettere mai di fare quello che si ama fare. La pandemia ha minato le nostre vite, i nostri rapporti sociali, i nostri progetti e sogni. Ma non bisogna rassegnarsi». E Ludovico continua a muoversi per raggiungere il suo obbiettivo: «Il mio sogno nel cassetto? Condurre un programma televisivo, lo vorrei da quando sono bambino».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ludovico Aldasio (@ludovicoaldasio)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore