Ryanair e l’aeroporto di Bergamo festeggiano vent’anni di “matrimonio”

Il 14 febbraio 2002 il primo volo in arrivo da Francoforte Hahn

Generica 2020

Ryanair e l’aeroporto di Bergamo Orio al Serio festeggiano vent’anni di “matrimonio”. Unione felice, quella con la low cost, che ha fatto di Bergamo il “terzo aeroporto di Milano”, a fianco di Milano Linate e Milano Malpensa e aperto anche verso il Nord-Est.

Ad aprire i collegamenti il 14 febbraio 2002 fu il volo in arrivo da Francoforte Hahn, a bordo del quale furono celebrate le nozze tra Anja Schmitz e Thomas Pluta della cittadina di Andernach.
Nell’aprile dello stesso anno Ryanair apriva la rotta con Londra Stansted. Nell’aprile 2002 Ryanair apriva la rotta da Bergamo a Londra Stansted. Nel 2003, a un anno di distanza dal volo inaugurale, il Ceo di Ryanair, Michael O’Leary, inaugurava la base del vettore irlandese a Bergamo, con il posizionamento di 3 aeromobili e raggiungendo la quota di 1,3 milioni di passeggeri in soli dodici mesi.

In questi 20 anni, Ryanair ha investito molto nella sua presenza e nelle operazioni a Milano Bergamo, aumentando sia il numero di aeromobili basati che le rotte internazionali/domestiche, rafforzando il ruolo di Bergamo come principale base italiana di Ryanair. Dai 34 milioni di passeggeri trasportati da e per l’aeroporto di Milano Bergamo nei primi dieci anni di attività, Ryanair ha raggiunto a fine 2019 un totale di 110 milioni di passeggeri.

(nella foto, da sinistra a destra: Emilio Bellingardi, direttore generale SACBO, Michael O’Leary, CEO Ryanair Group, Giacomo Cattaneo, direttore commerciale aviation SACBO)

Per la prossima estate Ryanair ha 109 rotte dall’aeroporto di “Milano Bergamo”, come lo chiamano i vertici della compagnia irlandese, che nell’ultimo lustro si è riaffacciata anche su Malpensa, anche se gli investimenti più recenti sono tutti concentrati su Bergamo e Roma Fiumicino.
Lo scalo di Bergamo, attivato su una pista come aeroporto militare negli anni Trenta, fu aperto nel 1972 al traffico civile, nonostante le resistenze di Milano, di Sea e dei sindacati che temevano la concorrenza ai danni di Linate e Malpensa. Successivamente Sea ha acquisito una partecipazione della Sacbo, gestore dello scalo bergamasco.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore