Varese News

Michelin progetta le nuove gomme della Ferrari stradale

A Maranello i tecnici sono al lavoro per progettare le migliori soluzioni per la gamma stradale del brand in collaborazione con il marchio Michelin

pneumatico

Mentre le attenzioni degli appassionati di Formula 1 sono tutte concentrate sugli ottimi (e forse sorprendenti, dopo anni di magra) risultati del Cavallino Rampante in pista, i tecnici di Maranello restano ovviamente al lavoro per progettare le migliori soluzioni per la gamma stradale del brand. Si inserisce in questo discorso la collaborazione con Michelin, che ha studiato le nuove gomme per la Ferrari 296 GTB.

Due gomme Michelin per la nuova Ferrari

La notizia arriva da un comunicato congiunto di due dei più prestigiosi brand del settore automotive: il Cavallino Rampante sceglie l’omino Bibendum per le calzature del nuovo modello di auto, la berlinetta 296 GTB in produzione da metà dello scorso anno.

Per la precisione, l’accordo prevede che Michelin sia fornitore ufficiale per la Ferrari, a cui fornirà in particolare due differenti pneumatici: il Michelin Pilot Sport 4S K1 è destinato a un utilizzo prevalentemente stradale, mentre il Michelin Pilot Sport Cup 2R K2, un pneumatico semislick omologato per l’utilizzo su strada, è dedicato a chi cerca il massimo delle performance in pista.

Entrambi questi modelli sono pensati e sviluppati su misura della Ferrari 296 GTB, come certifica il contrassegno presente sui fianchi dei pneumatici: una lettera K, simbolo della marcatura specifica dedicata alla nuova berlinetta di Maranello.

La ricca gamma Pilot Sport

Come spiegano dalla Francia, Michelin è stata coinvolta fin dall’inizio del progetto con la definizione delle specifiche tecniche, e i tecnici aziendali hanno dedicato quattro cicli di sviluppo e 18 mesi per realizzare gli pneumatici, ora approvati e disponibili sul mercato.

Si amplia in questo modo la gamma Pilot Sport, la linea Michelin dedicata agli automobilisti che desiderano un prodotto in grado di unire prestazioni, sicurezza e durata , in vendita da anni sui circuiti tradizionali e sui siti online, compreso Euroimport Pneumatici che in Italia è il riferimento per lo shopping digitale di gomme.

Uno dei migliori esempi di questa linea è il modello Michelin Pilot Sport 4, gli pneumatici estivi da strada high performance del brand francese, acclamati dalle migliori riviste europee di test automobilistici per gli alti livelli di reattività e controllo della sterzata su strade bagnate, le ottime performance di frenata sul bagnato e una eccellente durata chilometrica.

In arrivo un modello in più

Dallo scorso primo marzo è poi partita la commercializzazione su scala mondiale del nuovo modello di punta di questa famiglia, il Michelin Pilot Sport 5, che ha già conquistato il prestigioso Red Dot Award 2021 per la categoria Contemporary Good Design Award, grazie a un design del fianco migliorato, con un profondo aspetto “velluto nero”.

Destinato ai guidatori di auto sportive e berline ad alte prestazioni, questo pneumatico è progettato per offrire prestazioni sportive e, al contempo, una durata ai vertici della categoria all’interno della fascia UHP: sul versante pratico, assicura precisione e reattività in curva grazie alla sua tecnologia di risposta dinamica collaudata negli sport motoristici, e più in generale possiede handling ottimizzato che aumenta il piacere di guida, aderenza ideale e ottime prestazioni di frenata su superfici stradali asciutte e bagnate.

Gommare la Ferrari è una sfida

Il Pilot Sport 5 ha l’obiettivo di portare avanti la tradizione vincente della famiglia di prodotti sportivi della casa francese, che ha convinto anche il più famoso brand di auto a puntare su questi modelli per gommare le sue esclusive creazioni.

Proprio della collaborazione con Maranello ha parlato Hervé Charbonnel, responsabile dello sviluppo degli pneumatici Michelin, che ha definito l’accordo “una sfida e una grande avventura umana”: le esigenze degli ingegneri Ferrari “ci hanno spinto ad utilizzare il meglio delle nostre tecnologie per sviluppare pneumatici specifici”, ha aggiunto, e “il nostro know-how, unito all’utilizzo della simulazione, ci ha consentito di innalzare i limiti di grip grazie ad un’innovativa ottimizzazione del battistrada, fornendo così la precisione di guida e il feeling sportivo che sono caratteristiche imprescindibili di Ferrari”, ha concluso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore