Varese News

Gli ascensori di Somma-Mezzana “pronti in autunno”

In commissione territorio di Somma Lombardo il focus sugli ascensori che collegano Somma e Mezzana, cancerizzato a maggio e che saranno pronti dopo l'estate

cantiere ascensori somma lombardo-mezzana maggio 2022

Il cantiere degli ascensori alla stazione di Somma Lombardo che collegheranno due parti della città (Somma e la frazione di Mezzana), fidanzato dal bando di rigenerazione urbana, è partito a inizio mese e i lavori veri e propri inizieranno la prossima settimana.

Si è discusso del progetto ieri sera, giovedì 19 maggio, in commissione territorio. Si tratta di un’opera complessa, che ha richiesto anche un accurato confronto con RFI, il gestore della linea ferroviaria, per definire le modalità del cantiere.

Oltre a collegare la frazione di Mezzana alla stazione, permetterà anche di agevolare gli spostamenti agli studenti dell’istituto tecnico agrario. Un’opera di reale valore urbanistico, nel senso che rivoluziona le possibilità di collegamento tra due metà di città.

“Pronti in autunno”

L’ingegnere Daniela Rovelli ha fatto il punto della situazione sul cronoprogramma: «A inizio mese hanno recintato la prima parte del cantiere. I lavori inizieranno la prossima settimana perché comportano una forte correlazione delle disponibilità di Rfi per alcune interruzioni ferroviarie», ha spiegato.

«Stamattina hanno fatto il sopralluogo con la ditta e l’impresa per definire gli aspetti nel dettaglio – ha continuato – il materiale è già stato ordinato, nel frattempo stanno disponendo i lavori». La parte più difficile dei lavori riguarda proprio la fase iniziale, dove ci si dovrà relazionare con Rfi per la recinzione del cantiere dal lato ferrovia (via Isaia Bianco): «Ci hanno chiesto l’interruzione dei lavori notturni che dobbiamo concordare nel dettaglio e dovremo rimborsare i costi: sono dei lavori che devono essere eseguiti per forza di notte per evitare di interrompere i transiti più delicati e internazionali».

«Quanto sarà il costo del rimborso?», ha chiesto il consigliere Alberto Nervo (Somma sì). «100mila euro per le interruzioni», ha risposto l’ingegnere.

Ha poi preso la parola Manuela Scidurlo (Fratelli d’Italia): «Sono previste delle chiusure della strada di via Bianco Isaia dalla parte di Mezzana?». «Per il cantiere e la chiusura sono partiti dalla via Mosterts per capire da un lato le tempistiche di realizzazione e quelle della parte opposta – ha risposto l’assessore ai Lavori pubblici, Edoardo Piantanida Chiesa – sarà previsto un senso unico in modo da procedere ad anello e creare meno disagi possibili, ma solo per un piccolo pezzo tra la via di fronte le scale e via De Amicis (che rimane a doppio senso)».

Quanto al cronoprogramma, Rovelli ha precisato che «inizieranno a scavare le fosse per gli ascensori dal lato via Mosterts che è quello che crea meno problemi; dopodiché si sposteranno agli interventi che riguardano le scale (e i collegamenti)». A maggio verrà fatta la parte preliminare intorno a via Mosterts, «poi faranno delle prove della tenuta e a giugno inizieranno a scavare; dopodiché settembre-ottobre interverranno sulle scalinate».

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 20 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore