Varese News

Porte aperte in tribunale: lunedì i magistrati incontrano i cittadini

Lunedì 16 maggio, le attività tradizionali lasceranno il posto a una serie di eventi per spiegare alla collettività ruolo, funzione e modalità di lavoro. Un evento in aperto contrasto con la legge di riforma dell'Ordinamento in discussione

rotonda tribunale busto arsizio

Porte aperte al tribunale di Busto Arsizio lunedì prossimo 16 maggio. Un’iniziativa promossa dall’Associazione nazionale Magistrati come presa di posizione in contrasto con la legge di riforma Cartabia in discussione.

La cittadinanza è invitata a entrare nel palazzo per partecipare ad alcuni eventi: dalle 9.30 alle 13 sono attesi soprattutto gli studenti delle scuole superiori a cui verrù proposta una visita guidata all’interno dei diversi uffici e una presentazione della funzione giurisdizionale, con approfondimento sul ruolo della magistratura e suol processo penale. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17 si terranno approfondimenti sulla riforma dell’Ordinamento giudiziario, in discussione con la spiegazione della posizione della magistratura. Si proseguirà con la simulazione dei processi e un momento di confronto con i magistrati.

Porte aperte anche alla sera dalle 20.30 alle 23.00 con una tavola rotonda dal titolo “Riforma dell’ordinamento giudiziario: è la risposta migliore per la giustizia italiana? Le ragioni del SI e del NO”. Saranno presenti oltre al Presidente del Tribunale Miro Santangelo, il procuratore Nocerino, il sostituto procuratore De Filippo,  i giudici  Cosentino e Montanari e gli avvocati Toscani e Genoni. A moderare il dibattito è stato chiamato il caporedattore de La Stampa Paolo Colonnello.

In occasione della giornata di porte aperte, la magistratura si asterrà dalle attività ordinarie. Si tratta di un’iniziativa che mira a evidenziare le gravi criticità che, secondo l’ANM, solleva la riforma dell’Ordinamento attualmente al vaglio del Parlamento. I magistrati del Tribunale di Busto hanno dunque organizzato questa manifestazione per spiegare il loro ruolo, la funzione che svolgono e come la svolgono, “con impegno, dedizione, silenziosamente, lontano dai riflettori” come si legge sul volantino. 

L’accesso è libero fino all’esaurimento dei posti. 

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 14 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore