Varese News

Storia della Corsica italiana, se ne parla nella sede di Fratelli d’Italia a Busto Arsizio

Serata di approfondimento partendo dall'opera dello storico Gioacchino Volpe

gioacchino volpe

Guardando ad ovest si vede una montagna ergersi tra i flutti: ecco la Corsica, terra di italiche memorie. Per molti, la Corsica è un mistero, un’isola francese al confine con l’Italia, suolo natio di Napoleone. Sbagliamo, è molto di più. (nella foto Gioacchino Volpe)

L’evento sarà il primo di una lunga serie: «mai come in questo periodo è fondamentale riscoprire le nostre radici culturali» – spiegano da Fratelli d’Italia. Una vicenda complessa, storica, ricca di fascino; ne parlerà venerdì 27 maggio, dalle ore 21 nella sede del partito in via Daniele Crespi 1, Checco Lattuada assieme a Stefano Tozzi (Presidente associazione Italo-Còrsa “Gioacchino Volpe), che per l’occasione presenterà la nuova edizione del libro “Storia della Corsica italiana” di G. Volpe (Eclettica Edizioni).

La Corsica è l’erede di una millenaria storia italiana: sorella della maggiore Sardegna, il suo popolo è, innegabilmente, italiano. La sua lingua, la sua storia, le sue tradizioni inevitabilmente si legano ai retaggi italiani, memorie sopravvissute alla Rivoluzione e alla francesizzazione voluta da un italianissimo – toscano – Napoleone Buonaparte.

Per secoli calpesti e derisi, le vicende del popolo còrso sono tornate alla ribalta di recente, con le violente proteste degli ultimi mesi, volutamente tacciate dai media. «È motivo di orgoglio che la prima iniziativa del dipartimento provinciale sulle iniziative editoriali venga realizzata in collaborazione con la casa editrice “Eclettica” di Luigi Amorese, referente nazionale del dipartimento ed è altrettanto motivo di orgoglio che la prima iniziativa abbia ad oggetto l’identità e l’autodeterminazione del popolo, corso, spesso messa in secondo piano» – concludono da Fratelli d’Italia.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 26 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore