Varese News

Dopo due anni riparte il mitico “Boia che trail” a Besnate

Quattrocento gli atleti iscritti nella corsa a coppie che attraversa la valle del Boja tra Besnate, Premezzo e Jerago. E con lo street food l'evento diventa anche festa per tutto il paese

Boia che trail

Di questi tempi, spesso gli articoli hanno come titolo “torna la manifestazione”. il 2022 è l’anno della ripresa per molti eventi.
Tra i più attesi nel mondo del podismo c’è il “Boia che trail“, la corsa trail running che si svolge nel Parco della Valle del Boia (da cui l’insolito nome) e che ha una formula molto particolare e insolita, a coppie.

La data è quella del sabato 3 settembre: Val del Boia Running Team e Pro Loco Besnate, con il contributo dei Borghi Besnatesi e il patrocinio dei tre Comuni che “abbracciano” il Parco (Besnate, Cavaria con Premezzo e Jerago con Orago), porteranno sul percorso circa 400 atleti.

Una 5^edizione tanto attesa e addirittura richiesta a gran voce dagli atleti che hanno apprezzato fin dalla primo anno, nel 2016, la formula della corsa in coppia che ha come slogan “la condivisione esalta la passione”.
Il programma prevede la partenza alle ore 17.00 da Piazza S. Maria del Castello a Besnate. In concomitanza con l’evento, sarà attivo per tutti lo Street Food a conferma dell’intenzione degli organizzatori di trasformare una manifestazione sportiva in una vera festa dello sport, dove poter anche cenare tutti insieme al termine della gara.

Boia che trail

Numerosi i volontari in campo, quasi 50 a presidiare il percorso e altri 30 a gestire le formalità in zona partenza/arrivo, senza i quali nulla di tutto ciò sarebbe possibile.

Tra le squadre in gara spiccano nomi di rilievo, come i veterani Marco Brambilla e Giuseppe Bollini, quest’ultimo già vincitore di due delle 4 edizioni. Tra i favoriti anche il fortissimo duo composto da Federico Pisani e Andrea Zucchiatti che comunque dovranno fare i conti con altre temibili squadre che si contenderanno i primi posti come quelle composte da Giuseppe Duchini e Matteo Bosco, il cavariese Fernando Coltro in coppia con il simpatico l’Australiano Luke Roberts e i piemontesi Michel Cagnacci con Fabio Di Centa.

Tra le coppie miste da segnalare le squadre di Simona Lo Cane e Mario Dambrosio e i consorti Basoli Andrea e Lorena Strozzi, mentre da le coppie Femminili le squadra da battere dovrebbe essere quella composta da Mara Minato e Elena Soffia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore