Varese News

Mauro Miele è il primo campione del mondo di rally Masters

Con il successo di classe nel Rally del Giappone il 66enne di Olgiate Olona conquista la corona iridata over 50 istituita quest'anno: "Non poteva andare meglio di così"

mauro miele campione del mondo rally masters cup 2022

Quello in corso è un weekend che passerà alla storia per il motorsport della provincia di Varese. Sembra incredibile ma nel giro di poche ore due nostri piloti hanno ottenuto un titolo mondiale (marchiato FIA, quindi la federazione internazionale), l’uno su pista e l’altro nel rally.

Dopo il titolo endurance vinto in Bahrein dal varesino Alessio Rovera sabato sera, nella notte italiana è arrivata anche la notizia del successo del bustocco Mauro Miele in Giappone. Il veterano del motorismo varesotto è il primo vincitore della storia della Masters Cup del WRC, ovvero il titolo mondiale per piloti over 50: una categoria istituita proprio quest’anno anche grazie alle proposte e all’impegno di Miele coinvolto proprio dalla FIA per dare vita alla competizione.

Per cogliere la corona iridata il 66enne aveva bisogno di vincere la classe nel Japan Rally, ultima tappa del WRC, per sorpassare in classifica di Masters Cup il tedesco Armin Kremer che non era al via nel Sol Levante. Non una cosa scontata perché al via c’erano diversi altri iscritti in questa categoria, ma Miele con il navigatore Luca Beltrame ha letteralmente sbaragliato il campo con la Skoda Fabia Rally2 della DreamOne Racing.

Incredibile, poi, quanto accaduto nell’ultima prova speciale giapponese: Miele e Beltrame hanno centrato il secondo posto assoluto dietro a Craig Breen e davanti a tutti i “mostri sacri” del WRC compresi Neuville, Ogier e Tanak tanto per citarne alcuni. Qualcosa di irreale per un campione capace di vincere in numerose specialità del motorsport a due e quattro ruote (all’attivo anche un primo posto assoluto al Camel Trophy nel 1987). Notevole anche quanto fatto da Beltrame al secondo titolo mondiale da navigatore dopo quello in WRC3 colto nel 2018 con Enrico Brazzoli.

«Sono riuscito a portare a casa questo risultato ed è una grande soddisfazione – racconta Miele dal Giappone – Ho voluto personalmente questo campionato, ho spinto la FIA a organizzarlo e ora sono anche riuscito a conquistare la prima edizione. La ciliegina sulla torta è stata la Power Stage finale che si è disputata in condizioni critiche, sotto l’acqua: ho fatto il secondo posto e direi che meglio di così non poteva andare».

WRC MASTERS CUP
CLASSIFICA FINALE: 1) Mauro MIELE (Ita) 129; 2) Armin Kremer (Ger) 125; 3) Jean-Michel Raoux (Fra) 95; 4) Freddy Loix (Bel) 83; 5) Eamonn Boland (Irl) 59.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 Novembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore