Varese News

“Salviamo l’acero del Giappone di Gallarate”

Il comitato Salviamo gli alberi lancia l’allarme per le condizioni dell’unica pianta che era stata portata ai Ronchi da piazza della stazione

acer japonica Gallarate

È un albero che ha un valore simbolico (“sopravvissuto” ai tagli in piazza della stazione), ma è anche un albero di pregio, che merita di essere salvato. È l’aver japonico che un anno e mezzo fa è stato trasferito da piazza Giovanni XXIII al parco di via Covetta ai Ronchi.

«Da quando è arrivata qui abbiamo sempre monitorato la situazione e abbiamo visto che progressivamente ha perso la corteccia» dice Filiberto Zago, del Comitato Salviamo gli alberi di Gallarate, che si era opposto ai tagli in piazza della stazione. «Già questa estate poi c’erano rami secchi».

L’albero, già a prima vista, non gode di grande salute: si nota la corteccia lesionata, ma soprattutto la chioma che è quasi tutta secca, tranne sul lato (un po’) più esposto al sole.

«Già la perizia agronomica del dottor Tovaglieri aveva detto che era in forte sofferenza e rischiava di morire con il trasferimento» ricorda ancora Zago, affiancato dagli altri del comitato. Ricordano che durante il complesso trasporto l’albero s’impigliò anche in un cavo elettrico.

acer japonica Gallarate

Al di là di quel che è accaduto in passato, ora c’è l’urgenza di intervenire: «Un mese fa il dottor Tovaglieri ci ha confermato la sofferenza e ci ha detto che c’è la possibilità che muoia» continuano quelli del comitato.

acer japonica Gallarate

«È importante fermare il processo di degenerazione perché c’è una parte della pianta che ancora è viva» aggiunge Olivia Pastorelli. «Non dobbiamo darla per spacciata, ma serve cura, manutenzione, direi affetto».

«Il Comune – prosegue Laura Pastorelli. – ha anche speso risorse economiche per il trasferimento, è un peccato lasciarla morire. Lo stesso sindaco, nella discussione in consiglio comunale sulla mozione per la riforestazione, ha detto che gli alberi hanno bisogno di manutenzione. Lo ha sottolineato in polemica con l’opposizione, ma ha detto una cosa vera».

La mozione sulla riforestazione, proposta dalle diverse minoranze, era passata in consiglio tre settimane fa. Il Comitato considera «positiva la discussione in consiglio, peché è da tempo che non si parlava del verde, anche se ci dispiace non sia stata approvata la mozione». I sostenitori del verde urbano, dal canto loro, ricordano «l’obbligo di legge del censimento del patrimonio» e chiedono che «poi si faccia un piano di cura, manutenzione e sviluppo.del verde, perché siamo in una situazione che richiede di preservare il verde come elemento fondamentale anche per la salute della popolazione».

Ma torniamo all’albero, all’acer Japonica di via Covetta. Il comitato ha inviato una comunicazione a sindaco, assessore competente (Rech) e ai funzionari, chiedendo «misure adeguate» e sottolineando che si tratterebbe di un intervento dai «costi molto ridotti», anche se richiederebbe una certa attenzione.

«In prima istanza noi chiediamo al Comune di predisporre quel che si deve fare» conclude Olivia Pastorelli. Il Comitato però sarebbe anche disposto a fare la sua parte: «Noi siamo anche disponibili a curare l’intervento, sempre sotto la supervisione dell’agronomo».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 10 Dicembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore