Quantcast

Il divieto di vendita e consumo di alcolici fa bene a Gallarate: meno degrado nella zona delle stazioni

L'ordinanza sindacale era entrata in vigore il primo febbraio scorso. Sono state 42 le persone identificate e quattro le sanzioni cointestate per un totale di 4000 euro. Tra i multati una ragazza di 16 anni

gallarate generico

Quarantadue persone identificate e quattro verbali per violazione dell’ordinanza che vieta vendita, la somministrazione ed il consumo di bevande alcoliche. È il bilancio di un mese di attività della Polizia Locale di Gallarate nell’ambito dell’operazione promossa per la sicurezza urbana ed al degrado nelle aree sensibili.

Due multe e un po’ di discussione, nella prima sera senza alcol a Gallarate intorno alla stazione

In particolare, gli agenti hanno controllato soprattutto la zona della stazione ferroviaria dove maggiormente si rilevano le criticità segnalate dai residenti di Piazza Giovanni XXIII, a causa della presenza, specie nelle ore serali, di numerosi soggetti dediti all’abuso di sostanze alcoliche, autori di comportamenti molesti verso i cittadini.

4000 euro l’ammontare complessivo delle sanzioni contestate. 

I risultati sono considerati soddisfacenti, sia per quanto concerne il rispetto del divieto di vendita da parte dei commercianti, sia riguardo al sensibile miglioramento del rispetto delle regole, accertato nel corso dei pattugliamenti e sottolineato dagli stessi residenti.

Oltre ai quotidiani controlli delle pattuglie del pronto intervento, sono stati svolti dodici servizi straordinari in orario serale durante il periodo di vigenza dell’ordinanza, anche con l’ausilio dell’unità cinofila Zorro.

Le pattuglie hanno presidiato tutta l’area interessata dal provvedimento emesso dal sindaco Cassani, con particolare riguardo alla galleria di via Cavour ed al retro della Stazione (via Sciarè).

La presenza degli agenti ha contribuito al miglioramento della situazione con la riduzione sostanziale della presenza di soggetti molesti dopo le ore 18, orario in cui entrava in vigore l’Ordinanza; gli effetti dei divieti hanno consentito di riscontrare come, all’interno della stazione e nelle immediate adiacenze, la presenza di soggetti estranei all’utenza del servizio di trasporto è apparsa sensibilmente ridimensionata.

Nell’ambito del monitoraggio presso lo scalo ferroviario una delle persone sanzionate per consumo di alcool è risultata una sedicenne, nei cui confronti è scattato anche l’ordine di allontanamento dall’area. Della situazione è stata anche data notizia alla Procura dei Minori di Milano, ai sensi della Legge 15/2023 (Decreto Caivano). Nel corso dei controlli in Piazza Giovanni XXIII, alcuni giovani sono stati sanzionati per l’utilizzo molesto e pericoloso del monopattino.

Dodici persone sono state inoltre controllate all’interno di un vicino complesso immobiliare, una di queste è risultata irregolare ed è stata deferita all’autorità giudiziaria per la violazione di norme in materia di ingresso e soggiorno sul territorio nazionale; all’esito degli accertamenti la persona è stata espulsa con accompagnamento alla frontiera.

Pubblicato il 02 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore