Quantcast

Le Madonne del Latte, segno di devozione tra Varesotto e Canton Ticino

Un libro raccoglie le testimonianze pittoriche e scultoree del territorio tra pianura e prealpi. Venerdì alla Studi Patri di Gallarate la presentazione del volume e di un lavoro di ricerca avviato per una mostra del Centro Culturale Tommaso Moro

gallarate generico

Venerdì 31 maggio la sala conferenze del museo della Società Gallaratese degli Studi Patri vedrà l’intervento di Laura Bonicalzi e Francesca Urizzi, che presenteranno lo studio alla base del libro “Il Latte della Vita – Alla scoperta della Madonna del Latte tra Varesotto e Canton Ticino”, scritto insieme a Sara Poretti e Paola Viotto.

Un volume che è nato da un evento d’iniziativa – in parte – gallaratese: deriva infatti dal precedente lavoro di studio e di ricerca che era confluito nella mostra Cosa nutre la vita. Il Cibo, l’Arte Sacra tra Varesotto e Canton Ticino, allestita nel 2015 (in occasione di Expo) e promossa dal Centro Culturale San Tommaso Moro di Gallarate con il Centro Culturale Massimiliano Kolbe di Varese e il Liceo Sacro Monte.

La pubblicazione è stata resa possibile dal prezioso contributo della Fondazione Comunitaria del Varesotto (nella foto: dettaglio della copertina). “Un documento di una storia grande e semplice di arte e di devozione popolare: le Madonne del Latte hanno accompagnato un popolo che con umile certezza ha costruito la propria laboriosa identità, anche nei tornanti più ostili e contorti della storia. Un prezioso contributo a riscoprire le tracce di una storia che, attraverso la bellezza di opere d’arte, comunica il significato più profondo della vita”

Appuntamento venerdì 31 maggio alle ore 21:00 al Museo della Studi Patri, che si trova in via Borgo Antico 4 a Gallarate.

L’incontro è promosso dalla Studi Patri e dalla sezione archeologica del DopoLavoro Ferroviario di Gallarate.

Pubblicato il 28 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore