Varese News

Tentò di uccidere la ex a colpi di forbici, condannato a 5 anni

L'uomo fece irruzione in un salone di bellezza della città per colpire la donna con un paio di forbici al collo. L'accusa aveva chiesto 8 anni

processo la provvidenza tribunale busto arsizio

Era il 31 dicembre del 2017 quando G.M.A., 41enne di Busto Arsizio, fece irruzione in un negozio di parrucchiera e aggredì la sua ex-fidanzata di 32 anni con un paio di forbici, colpendola diverse volte e provocandole ferite fortunatamente non gravi grazie al fatto che la donna era riuscita a ripararsi con le mani sul collo, proprio lì dove erano indirizzati i colpi di forbici.

L’accusa di tentato omicidio ha retto e l’uomo, difeso da Francesca Cramis, è stato condannato a 5 anni di reclusione dal giudice del Tribunale di Busto Arsizio, Nicoletta Guerrero, a fronte degli 8 chiesti dall’accusa in sede di rito abbreviato. Ora il legale chiederà, comunque, la scarcerazione in attesa di leggere le motivazioni che saranno depositate entro 90 giorni.

In base alla ricostruzione dei fatti effettuata dagli operatori di Polizia intervenuti sul posto, l’uomo, ex-convivente della vittima, dalla quale ha peraltro avuto un figlio, aveva contattato telefonicamente la stessa con intenti provocatori, per poi raggiungerla nel negozio. Una volta raggiunta la donna, dopo averla spintonata e strattonata, l’uomo ha afferrato un paio di forbici e, incurante della presenza di altre persone, si è avventato su di lei, tentando di colpirla al collo.

P.V. è riuscita ad evitare il peggio proteggendosi con la mano e a sottrarsi alla stretta dell’uomo. Quest’ultimo, dopo aver continuato per breve tempo ad inveire contro di lei, si è allontanato facendo perdere le sue tracce per poi costituirsi in commissariato la sera stessa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore