Da marzo sparisce il superticket per le fasce deboli

La giunta lombarda anticipa di sei mesi la scelta di Roma che cancella i dieci euro in più a prestazione sanitaria

ticket sanitario

«La Giunta di Regione Lombardia ha approvato oggi l’abolizione del superticket sanitarioEmanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, sul provvedimento approvato oggi dalla Giunta – Un provvedimento previsto già nell’estate scorsa e annunciato a dicembre, durante la trattazione del Bilancio di previsione, e oggi attuato. Un ringraziamento al Presidente Fontana e agli Assessori Gallera e Caparini, che hanno ascoltato le istanze proveniente dal Consiglio e dalla Commissione Sanità. Regione Lombardia dimostra ancora una volta pragmatismo e sostegno reale ai cittadini».

La giunta lombarda anticipa così la decisione del Governo che entrerà in vigore dal primo settembre prossimo e riguarderà i 10 euro richiesti oltre i costi del servizio sanitario.

«Il superticket sulle prestazioni specialistiche ambulatoriali viene abolito per almeno 625.000 lombardi che si trovano in condizioni di debolezza economica, le esenzioni verranno calcolate mettendo insieme un reddito medio basso e la presenza in famiglia di minori o persone disabili – sottolinea il Presidente Monti – L’intervento va ad incidere sui nuclei familiari tra i 18mila e i 30mila euro con almeno un minore presente nel nucleo, per un totale di circa 315mila nuovi esenti. Quindi i nuclei con reddito tra i 30mila e i 70mila euro, con almeno due minori nel nucleo, per circa 260mila nuovi esenti.
Infine, i nuclei familiari con reddito fino a 90mila euro con la presenza di una persona affetta da una delle seguenti esenzioni di invalidità: G01, G02, L01, L02, S01, S02, C01, C02, C03, C04, C05, C06. Per quest’ultima categoria, sono previsti circa 50.000 nuovi esenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore