La scuola calcio nel salotto di casa

Si chiama "Keep fit! Play at home" il programma di allenamento a disposizione dei piccoli calciatori chiusi in casa

Sono migliaia i bambini iscritti alle scuole calcio di Varese e provincia senza allenamenti da oltre un mese. Ma un programma speciale, pensato per “giocare in casa” permette ai piccoli campioni di continuare ad esercitarsi e affinare le proprie abilità con palle di spugna, palline di ogni tipo o palloncini, sedie, divani o bottiglie di plastica a delimitare campo e obiettivi.
A mettere a punto il programma e a renderlo gratuito in questo periodo difficile (per richiederlo scrivere a auroradesiosettoregiovanile@gmail.com: vi saranno inviati oltre al progetto iniziale e anche tutti gli aggiornamenti, periodicamente) è Daniele Talacchini, allenatore e consulente che il Csi di Milano manda in Cina ogni anno, dal 2016, per formare gli allenatori cinesi.

“Sarei dovuto partire per la Cina anche a febbraio 2020, ma quando sono scoppiati i primi casi di Covid-19 e i primi provvedimenti di chiusura di scuole e attività all’aperto gli allenatori cinesi mi hanno chiesto di mettere a punto un programma di attività e giochi per i loro piccoli campioni”, racconta Daniele Tacchini. Il programma che ha messo a punto si chiama “Keep fit! Play at home”, è stato realizzato con i video tutorial dell’Aurora Desio tra fine gennaio e i primi di febbraio, prima che ci fossero le prime limitazioni anche in Lombardia, ed è a disposizione di tutti i piccoli calciatori, italiani e cinesi. 

Il programma di allenamento domestico è valido ideato per bambini e ragazzi dai 2 ai 13 anni, una apposita catalogazione per fasce d’età e per obiettivi d’apprendimento.”Può essere utile come proposta integrativa di compiti a casa (ma divertenti!) nei periodi di normale attività – racconta Talacchini – Abbiamo deciso di renderlo open source perché crediamo molto nella formazione e nella condivisione”.  Il programma è stato realizzato in pochissimi giorni, ed è quindi aperto a continui aggiornamenti cui chiunque può contribuire inviando idee, proposte e video specifici ai promotori che li valuteranno.
Tra le sezioni una è dedicata al BallonsTraining, cioè esercizi da praticare con i palloncini gonfiabili, con giochi divertenti, coinvolgenti, allenanti per i bambini e con rischi praticamente nulli per gli ambienti di casa.

I giochi sono ispirati anche alle storie dei grandi campioni del calcio che durante l’infanzia hanno saputo sfruttare i piccoli ambienti a loro disposizione per gli allenamenti, come le strade strettissime (un corridoio?!?) sotto casa di Roberto Baggio e Maradona, mentre Alessandro Del Piero giocava a spegnere le luci di casa palleggiando con le palline da tennis.

Alcuni giochi si praticano singolarmente, altri possono coinvolgere tutta la famiglia con sfide e gare e punti.
“I video dimostrativi sono artigianali e cercano di riprodurre quello che può avvenire in qualsiasi casa, anche il fratellino che disturba”, spiega il preparatore che sta condividendo l’iniziativa con un numero crescenti di scuole calcio, a partire nel Varesotto dalla Olimpia Calcio di Ponte Tresa.

.

di
Pubblicato il 26 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore