Martina Grasso: “Sarò la capogruppo di un’opposizione costruttiva”

Martina Grasso, ex candidata sindaca di Casorate Sempione, anticipa che verrà fatto il suo nome come capogruppo di minoranza e auspica collaborazione con l'amministrazione

Casorate Sempione Generico

Giovedì 8 ottobre debutta in consiglio l’amministrazione Cassani bis a Casorate Sempione, con una seduta in “modalità mista” e la lista di minoranza Casorate Aperta spera in un clima meno teso e avvelenato di quello che si respirava in campagna elettorale.

«Ringraziamo gli 862 che hanno scelto di votare noi, ci impegniamo a rappresentarli al meglio cercando di fare una opposizione costruttiva. Auguri alla amministrazione eletta», la ventisettenne Martina Grasso, sfidante di Dimitri Cassani, aveva accettato così la sconfitta il giorno dello spoglio elettorale, martedì 22 settembre.

Ora guarda avanti con decisione ai prossimi anni tra i banchi della minoranza: «Come opposizione mi aspetto di avere voce in capitolo, per quanto possa essere possibile visto che siamo la lista di minoranza. Vorrei vedere realizzati i punti che entrambi i programmi elettorali avevano in comune». Quanto alle proposte di Casorate Aperta, Grasso si auspica di portarle in consiglio e vederle approvate.

L’ACCESA CAMPAGNA ELETTORALE

«Spero che lo scontro rimanga sul piano politico e non scenda sul personale». E riferendosi al clima «avvelenato» e a quanto detto da Cassani quando ha vinto le elezioni, continua così: «Mi viene spontaneo dire che il clima non era stato avvelenato da noi. Ci auspichiamo che la situazione migliori e si collabori».

La campagna elettorale si è surriscaldata nel corso delle ultime settimane, per un diverbio in piazza con i gazebo, le cui ricostruzioni da parte di entrambi non collimano. Successivamente, a poche ore dalla chiusura dei seggi, Casorate Aperta ha puntato il dito contro la delibera di giunta sullo stop dei fondi regionali per la piazza della palestra.

“CASORATE APERTA” IN CONSIGLIO

Grasso tra i banchi dell’opposizione siederà vicino ai suoi compagni di lista Isacco Boffi (56 voti), Cinzia Scandolara (61 voti) e Cristina Novarina (49 voti). L’ex candidata sindaca verrà proposta dai suoi come capogruppo di minoranza: «Gli altri me lo hanno chiesto e io ho accettato: abbiamo deciso che io sarò la capogruppo. In consiglio ognuno di noi si occuperà di ambiti che gli sono di competenza», svela Grasso, che insieme a Boffi si occuperà di urbanistica; a Scandolara le tematiche inerenti a Malpensa e all’ambiente, mentre la cultura e i servizi sociali andranno a Novarina.

«Ci siamo divisi questi ambiti ma continueremo a lavorare insieme e a confrontarci su ogni proposta che avanzeremo o che dovremo votare», conclude Grasso.

Qui tutte le liste, i simboli, i nomi e i risultati di Casorate Sempione 

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 06 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore