I danni del vento tra Varesotto e Milanese: incendi, rami spezzati ed edifici scoperchiati

Le raffiche hanno fatto danni da Malnate, alimentando le fiamme, a Milano dove è stata colpita Stazione Centrale

vento - alberi abbattuti al Pam

È stato un lunedì fortemente condizionato dal vento, che dalla mattina ha soffiato dall’alto Varesotto al Milanese, facendo danni da Laveno Mombello alla Stazione Centrale del capoluogo Lombardo. I vigili del fuoco sono stati impegnati in tutto il territorio regionale per contrastare i danni causati dalle violente raffiche. Il maggior numero di interventi a Milano (140), a seguire le province di Monza Brianza (80), Como (20) e Varese (40).

MALNATE

A Malnate le raffiche hanno alimentato un incendio boschivo scoppiato nella serata di domenica e riacceso focolai. Il rogo si è così esteso nel sottobosco fino a lambire le abitazioni malnatesi, colpendo Monte Morone dove, per il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, è stata solo interessata parte della Cappella del Santuario. LEGGI QUI

LAVENO MOMBELLO

A Laveno Mombello a subire i danni maggiori è stata la scuola primaria “Scotti”. il vento ha scoperchiato il tetto dell’edificio e tre classi sono state allontanate per precauzione. Anche il centro tamponi ha subito danni importanti – è stata lesionata la parte metallica della tensostruttura e l’attività è stata sospesa. LEGGI QUI

CASTELLANZA

Un grosso ramo è caduto a Castellanza in via Don Minzoni, andando a finire in mezzo alla carreggiata. Fortunatamente non ci sono stati feriti ma per mettere in sicurezza la strada è dovuta intervenire una ditta specializzata. LEGGI QUI

RHO

A Castellanza è andata bene, a Rho invece un albero caduto in stazione ha ferito due persone. Un uomo di 64 anni ha subito gravi ferite ed è stato trasportato in codice rosso al Niguarda di Milano, mentre una donna di 66 anni è stata colpita alla schiena e al ginocchio ed ha subito il ricovero a Rho in codice verde. LEGGI QUI

Rho

SEGRATE

Se a Laveno è stata scoperchiata una scuola primaria, a Segrate a essere colpito è stato un asilo nido, che è stato evacuato per la sicurezza dei piccoli alunni. LEGGI QUI

PARABIAGO

A Parabiago ha preso il volo la scarpa rossa tacco 12 che da qualche anno “colora” la rotonda tra viale Lombardia e via Po, finendo a bordo strada. LEGGI QUI

SAN GIORGIO SU LEGNANO

A San Giorgio su Legnano è caduto un grosso albero in via Milano, che si è abbattuto su un’auto in sosta all’altezza dell’incrocio con via Madonnina, fortunatamente senza provocare feriti. Per la messa in sicurezza dell’arteria stradale, una delle più importanti per il paese, è intervenuto il Nucleo di Protezione Civile di Canegrate, che, con la collaborazione di due aziende del territorio, ha tagliato la pianta e liberato la via dopo due ore di lavoro. Sul posto anche la Polizia Locale di San Giorgio su Legnano e Canegrate. LEGGI QUI

MILANO

Anche il centro del capoluogo lombardo non è stato risparmiato dalle forti raffiche. Una parte del tetto della Stazione Centrale si è staccato. I tecnici di Rfi – la società che gestisce stazioni e impianti ferroviari Fs – stanno verificando accuratamente la situazione e sono stati definiti percorsi in sicurezza per assicurare l’entrata e uscita dei passeggeri in sicurezza. LEGGI QUI

milano generica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore