Varese News

Tra poesia, lacrime e comicità con lo spettacolo “Arianna” a Cardano al Campo

Il resoconto dello spettacolo teatrale "Arianna" con l'attrice Silvia Priori alla sala Pertini di Cardano al Campo

spettacolo teatrale Arianna Cardano al Campo - settembre 2022

Una splendida serata quella di venerdì 23 settembre alla sala Pertini di Cardano al Campo, inebriata da un viaggio surreale in compagnia di un clown.

Arianna, testo e regia di Daniele Finzi Pasca, con l’attrice Silvia Priori, ci ha travolti e coinvolti in un’avventura che, volando fra i labirinti della mente, tocca apici di poesia e comicità. Silvia Priori, con scarpe giganti ai piedi, una treccia che arriva fino a terra, trascina con sé uno spettatore del pubblico.

Con lui parte un viaggio nella fantasia che fa ridere, senza ridicolizzare, riflettere senza appesantire e dimenticare la pesantezza dell’essere. L’avventura comincia con la prima regola in assoluto: diffidare della commissione. «Quelli continueranno a farti domande, ma tu sei sempre da un'altra parte, lascia che i pensieri si susseguano l’uno all’altro e viaggia con la tua mente in posti sempre più remoti».

Tutto questo per fuggire all’arruolamento e alla partenza verso i paesi in guerra. Dalla memoria riaffiorano le vicende di alcuni personaggi legati alla mitologia, come Teseo e Arianna, Minosse e il Minotauro, l’attesa di Egeo, la guerra di Troia e il ritorno degli Argonauti. Con l’ingenuità del clown, l’attrice gioca con l’amico alla creazione dell’universo, stravolgendo il mito per ricrearlo nella tranquillità della sua vita. Arianna, salva così l’amico ancorandolo al filo di una realtà che non lascia spazio alla violenza.

Come afferma il giornalista di La Prealpina, Mario Visco: «Ecco, l’Arianna incarnata da Silvia Priori, è quest’innocua tessitrice: la sorella, l’amica, la madre, il principio femminile che diventa salvifico nello stesso istante in cui inonda di luce l’ombra mortifera della guerra, ridicolizzando le pretestuose ragioni». Proprio così l’attrice Silvia Priori riesce a toccare il cuore e l’anima di ogni spettatore, che si trova pienamente coinvolto dalla sua comicità e dalla sua capacità di riprodurre delle immagini concrete con la fantasia, giocando con la mente e aiutandosi con onomatopee e immensa gestualità. Uno spettacolo che accarezza l’anima disegnando nel cuore un sorriso accanto a una lacrima.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore