Varese News

Come superare la paura di volare: se ne parla a Volandia

Domenica 16 ottobre al Museo del Volo, Volandia, le storie di chi, grazie a un corso, è tornato a superare l’angoscia di prendere l’aereo

I luoghi di Somma Lombardo

Sono sette italiani su dieci ad avere paura di volare secondo i dati Eurodap: timore e angoscia sono tra le cause che la provocano. Eppure, si può guarire. Lo dimostrano le testimonianze dei partecipanti al corso “La Libertà di Volare” che si incontreranno domenica 16 ottobre al Museo del Volo, “Volandia” a Somma Lombardo, alle 9.30.

Sarà per loro l’occasione di raccontare come hanno affrontato la paura di volare grazie alle tecniche apprese durante il training. Lo scopo dell’evento è di mostrare ai partecipanti che soffrono dello stesso problema che c’è speranza di liberarsi da questa paura e vivere serenamente l’esperienza di volo.

“Volare è possibile”

L’idea di creare un luogo di supporto alle persone che soffrono della paura del volo è venuta ad Alberto Maccabruni, psicologo psicoterapeuta, e al comandante istruttore Federico Ercules. Nel 2017 hanno deciso di unire le loro competenze, legate alla terapia cognitivo comportamentale da un lato e all’aviazione e all’istruzione dall’altro, per creare un corso in grado di fornire strategie e supporto per chi desiderava tornare a volare. Il corso, patrocinato da Volandia che ne ospita le lezioni fin dalla sua nascita, è giunto alla quattordicesima edizione e ha aiutato più di 70 persone.

I corsisti apprendono le tecniche in aula durante la giornata in presenza e sperimentano il volo in realtà virtuale a bordo del MD80 messo a disposizione dal museo. Successivamente, affrontano un mese di training a casa con trainer che li preparano al volo reale. Il supporto del museo è fondamentale per immergere le persone nel mondo dell’aviazione e del volo. Più del 85% dei partecipanti torna a volare in serenità. «Il messaggio che vogliamo trasmettere è che “volare è possibile” se si apprendono tecniche efficaci e scientificamente provate. Durante l’evento le parole di chi è riuscito a liberarsi dalla paura saranno un volano molto efficace per creare speranza e determinazione in chi teme di non farcela e di non arrivare al risultato sperato», sottolineano Maccabruni ed Ercules.

Le storiche officine in cui adesso sorge Volandia, nacquero dalla ferma volontà dei fratelli Caproni di rendere un loro sogno – il volo – il sogno di tutti. Ci sono riusciti e pertanto è stato naturale per Volandia supportare l’iniziativa che Alberto e Federico ci presentarono 5 anni fa, per permettere a più persone possibili di superare la propria paura e provare la gioia del volo a bordo di un aereo», ha commentato Giovanni Oldani, responsabile commerciale del museo.
Libertà di volare: corso ideato nel 2017 da Alberto Maccabruni, Psicologo Psicoterapeuta, e al Comandante Istruttore Federico Ercules, per creare un luogo di supporto alle persone che soffrono della paura del volo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore