Varese News

Le mail per l’incontro sui fontanili? Inviate alle Pec delle associazioni nazionali

Dopo che Wwf e Legambiente avevano chiesto chiarimenti sull'invito "perduto", il sindaco Cassani mostra le ricevute di consegna agli indirizzi delle associazioni nazionali: "Ho inviato alle Pec, non posso conoscere tutti i referenti locali"

gallarate generico

Ma che fine hanno fatto le mail per l’incontro sull’area dei fontanili? Sono nelle caselle postali delle associazioni nazionali, pare. Così dice il sindaco di Gallarate Andrea Cassani: «Io ho cercato i riferimenti delle associazioni e le relative Pec» dice il primo cittadino, mostrando il messaggio di consegna della Pec di convocazione.

La mail – si legge nella ricevuta – è stata inviata e consegnata al protocollo dei Comuni di Besnate e Cavaria con Premezzo, alla pec del Parco del Ticino e poi – appunto. alle associazioni.
Dove? Alla pec di Legambiente nazionale e alla mail wwf@wwf.it.
Tra i convocati c’era anche il FAI, che non avrebbe risposto: in questo caso – si scopre dalla ricevuta – è stata inviata a una mail con indirizzo numerico sulla piattaforma legalmail (il riferimento per il Fai nazionale che si trova online).

Posto che l’invito è stato dunque recapitato, non era più comodo inviare a livello locale?
«Io non posso sapere tutti i riferimenti locali,
tanto più di associazioni che non sono neppure iscritte al nostro albo delle associazioni. Eppure nonostante questo mi sono premurato di invitarli, a un incontro a cui non ero neppure tenuto a invitarli» continua Cassani, che certo non nasconde l’irritazione per la polemica su questo invito smarrito.

Però l’esistenza di referenti locali è abbastanza nota, no? Ci sono state anche collaborazioni per eventi…
«Io ho mandato l’invito. Siamo sicuri che il livello nazionale conosca i riferimenti locali di queste associazioni, se non sono in grado di girare una mail nell’arco di dieci giorni?», dice riferendosi ai dieci giorni compresi tra il 7 e il 17 ottobre, tra la data di convocazione e l’incontro vero e proprio.

In ogni caso, l’incontro è passato. «Se queste persone hanno davvero voglia di occuparsi dell’ambiente e dell’area dei fontanili, collaborassero con il Parco del Ticino, ce n’è bisogno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore