Il video messaggio di monsignor Delpini ai ragazzi: “Rendetevi utili”

Dopo il video messaggio inviato “ai sacerdoti, religiosi e diaconi” l'arcivescovo Mario si rivolge ora a tutti i fedeli dell’arcidiocesi di Milano

«Vorrei venire in casa vostra, stringervi la mano, bere un caffè … invece vi raggiungo con questo messaggio». Dopo il video messaggio inviato “ai sacerdoti, religiosi e diaconi” di giovedì 5 marzo, l’Arcivescovo Mario si rivolge ora a tutti i fedeli dell’Arcidiocesi di Milano. Un primo pensiero è per coloro che sono malati, ricoverati o in quarantena e il personale sanitario, molto provato in questo periodo.

Tre gli inviti poi rivolti dall’Arcivescovo Mario. L’invito a vivere questo tempo in cui non è possibile celebrare con il popolo come «un venerdì di Quaresima che si prolunga per tutta la settimana». Il rito Ambrosiano – infatti – non prevede la celebrazione della S. Messa nei venerdì del tempo di Quaresima. «Ci sono Messe senza fedeli e fedeli senza Messa. Le messe vengono comunque celebrate ma senza fedeli, rispettando le norme, ma nella celebrazione “il prete sa che voi siete presenti” e “mi pensa, sa anche quale è il mio posto sulla panca e si ricorda di me».

E per i fedeli che vivono questo digiuno eucaristico il pensiero va ai milioni di cristiani nel mondo che non possono celebrare per mancanza di sacerdoti. Quindi l’esortazione a vivere questa abbondanza di tempo libero, grande tentazione e grande opportunità, in modo proficuo, dedicando tempo alla preghiera, ad una visita personale in chiesa pregando «per me, per voi, per la vostra famiglia, per questa società».  Ai ragazzi l’invito a rendersi disponibili «c’è una gioia nel rendersi utili, usate bene il tempo», cercate di studiare, imparate a cucinare… Infine l’invito a comunicare la gioia, a suonare le campane domenica a mezzogiorno, a chiamare un amico per dire “buona Domenica!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore