Varese News

Più di 600 libri transitati alla casetta dei libri di Cedrate: la lettura condivisa spopola

A luglio Sara e Marco avevano installato la casetta dei libri davanti a casa loro, nel quartiere di Gallarate. Immediato il successo avuto, grazie anche ai social e alla passione per la lettura che spopola tanto tra i bambini, appassionati di Roald Dahl e Geronimo Stilton

casetta dei libri cedrate gallarate

Sono passati poco più di due mesi dall’installazione della casetta dei libri a Cedrate, quartiere a nord-est di Gallarate, che si trova sulla cancellata dei due ideatori, in via Gorizia 64/G: Sara Nerito e Marco Bianchi sono entusiasti del successo e della rapidità con cui il passaparola è avvenuto, soprattutto tramite i social network.

«Alla nostra casetta sono arrivati circa 600 libri», racconta Nerito, ricordando il “carico” maggiore che è arrivato qualche settimana fa: «Maurizio, un lavoratore della Simeoni traslochi, ci ha detto che aveva centinaia di libri provenienti dalla casa di proprietari che non li volevano più, ma allo stesso tempo non volevano che andassero al macero. Lui non sapeva dove portarli, noi non sapevamo cosa fare».

La rete tra le realtà culturali vicine

Al che Merito ha fatto un post per annunciare l’ingente carico di libri, ricevendo pronta risposta da tantissime realtà: «Quei libri sono rimasti nel nostro soggiorno per una settimana, erano in maggioranza thriller, noir e gialli. La prima a contattarmi è stata Luisa Gatti della piccola biblioteca di Arnate, che è nel vecchio asilo nido del quartiere e che personalmente non conoscevo: ho scoperto una realtà immensa, con un gruppo di lettura che si riunisce una volta al mese». Purtroppo, continua Nerito, «è aperta solo il sabato mattina, dalle 10 alle 12, per carenza di volontari».

Inoltre, la biblioteca di Arnate aveva un armadio enorme di libri per ragazzi che ancora non erano stati catalogati, continua a raccontare: «Li abbiamo dati a una classe di studenti della scuola media di Cedrate, la De Amicis: sapevo che una professoressa del De Amicis voleva realizzare una biblioteca scolastica dove i ragazzini potessero scegliere un libro da leggere a cadenza regolare. Ai ragazzi era stato proprio consigliato di passare dalla casetta dei libri, visto che molti degli studenti abitano a Cedrate». Così Nerito ha messo in contatto l’insegnante e la biblioteca arnatese per far avere agli studenti delle medie una loro piccola biblioteca di classe.

Le altre realtà che hanno ricevuto i libri sono lo Sciurus del Parco Bassetti (il bar all’interno del polmone verde di Gallarate ha una piccola libreria di book crossing) e la biblioteca di Samarate; hanno poi scoperto una loro “collega” nella vicina Cassano Magnago, Nicoletta Stagni, che da diversi anni ha una casetta dei libri davanti a casa sua (“La casetta di Nicky”): «La casetta è attiva da anni, probabilmente è stato uno dei primi book crossing in provincia; ha costruito la casetta sulla cancellata di casa, proprio come noi».

casetta dei libri cedrate gallarate
Marco con Nicoletta de “La casetta di Nicky”

Come procede il book crossing? «I libri continuano a girare, non me l’aspettavo – confessa Nerito – Facebook ha fatto da cassa di risonanza. C’è tantissima gente che passa, inoltre la casetta è sempre aperta visto che si trova all’esterno, sulla cancellata». Inoltre, Nerito precisa che stanno molto attenti a cosa viene lasciato, facendo pulizia e selezione, «ma per ora è andato tutto bene».

Cosa gira di più? «I gialli e i thriller sono quelli che vanno di più. Lasciano e prendono anche tanti libri per bambini, come Roald Dahl o Geronimo Stilton, che tra i lettori piccoli va davvero tantissimo», risponde Nerito dicendo che passano tanti bambini delle scuole primarie insieme ai nonni. «Ecco, in primavera mi piacerebbe organizzare delle letture per bambini nella nostra zona», svela Nerito, che insieme al marito ha anche in cantiere l’idea di aprire una pagina Facebook della casetta dei libri.

Si tratta non solo di uno strumento ulteriore per la promozione e la diffusione della lettura, come può esserlo una biblioteca o una libreria, ma anche di una rete sociale importante, specialmente in un piccolo quartiere come quello di Cedrate «in una città centro-centrica come la nostra».

casetta dei libri cedrate gallarate

Le casette di book crossing in Provincia

Oltre a questa di Gallarate, ci sono altri punti book crossing nel Varesotto: in provincia di Varese arrivò per la prima volta nel 2016 a Solbiate Olona, poi anche al Cesvov di Varese, alla stazione di Barasso, al Tosi di Busto Arsizio, a Samarate, ad Arona e ad Angera, oltre a Malpensa e, come detto sopra, allo Sciurus del Parco Bassetti di Gallarate.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 19 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore